News

Novità per te dal mondo Dreamed

QUALI SONO LE MANIFESTAZIONI CUTANEE DELL’INVECCHIAMENTO?

L'invecchiamento della pelle è un fenomeno biologico inevitabile. Le modificazioni strutturali cui la cute va incontro con lo scorrere del tempo sono causate da una serie di fattori di diversa origine.
Si può affermare che tali modificazioni sono provocate da due forme di invecchiamento:

  • L'invecchiamento intrinseco - o cronologico - che dipende sostanzialmente da fattori genetici (o intrinseci);
  • L'invecchiamento cutaneo estrinseco - o da fattori ambientali - provocato da fattori esterni (fattori estrinseci).

L'invecchiamento intrinseco, in linea di massima, inizia dopo i 25 anni di età e comporta una serie di modificazioni che portano via via all'assottigliamento e al cedimento della struttura cutanea.
L'invecchiamento estrinseco, invece, è causato dall'aggressione di agenti esterni e fattori ambientali fra cui spiccano le radiazioni UV (responsabili del foto invecchiamento), il fumo di sigaretta, l'abuso di alcolici, l'inquinamento e il continuo contatto con sostanze irritanti.
 

Il segno più evidente dell'avanzare del processo di invecchiamento è dato dalle rughe, che hanno l'aspetto di solchi permanenti, lineari e sottili scavati sulla viso.

Sicuramente parlando di invecchiamento sono le prime a saltarci alla mente, ma in realtà, prima della loro comparsa, sono tanti altri gli aspetti che cambiano e le manifestazioni che compaiono: sicuramente i primi aspetti a modificarsi sono colorito e luminosità della pelle, caratteristiche che pian piano risultano meno vivaci, successivamente il grado di idratazione della pelle tende a diminuire e con esso varia la produzione di sebo.

A seguire, per la destrutturazione del reticolo dermico, la cute va incontro a perdita di tono ed elasticità, presentando le prime linee di espressione, che diventeranno col trascorrere del tempo pieghe profonde.

Le più tardive manifestazioni dell’invecchiamento sono rappresentate dalle teleangectasie, piccoli capillari che superficializzano, e le discromie, causate da un anomalo accumulo di melanina.

Fortunatamente, si tratta di un processo estremamente graduale, che dà all'uomo la capacità di abituarsi alle mutazioni del proprio aspetto fisico.

E’ importante ricordare però l’importanza della prevenzione: dai 25 anni in poi è utile iniziare a prendersi cura della propria pelle utilizzando prodotti cosmetici adeguati o effettuando trattamenti come peeling, scrub o ossigenoterapia, con lo scopo di mantenere il tessuto ben nutrito ed ossigenato e quindi di ritardare la comparsa dei primi segni dell’invecchiamento.