News

Novità per te dal mondo Dreamed

SOS OCCHIAIE!

Occhiaie, borse, calamari: tutti sinonimi che riconducono ad una condizione fisiologica che si presenta con un'ombreggiatura scura bluastra-viola sotto gli occhi, caratterizzata spesso anche da un gonfiore nella zona suboculare stessa. Le occhiaie non si possono considerare un vero e proprio problema medico, bensì una preoccupazione cosmetica piuttosto diffusa.


Molti soggetti che soffrono di questo problema ricercano quindi trattamenti per eliminare le occhiaie, utilizzando la vasta gamma di prodotti cosmetici offerta dal mercato.

Tra tutti gli effetti determinati dai naturali processi fisiologici dell'invecchiamento, le occhiaie in particolare affliggono un'ampia fetta di popolazione, perché sono considerate un vero e proprio “disguido d'apparenza”, che rende l'aspetto della persona particolarmente triste ed affaticato.


Sfortunatamente, la condizione peggiora con la pelle cadente e con i depositi anomali dei lipidi che appaiono in età avanzata, così il tentativo di mascherare l'ombreggiatura diventa quasi un obbligo per quelle persone che vorrebbero sempre apparire al meglio.
Le cause che stanno alla base dell'insorgenza delle occhiaie possono essere diverse. In molti casi, infatti, questi fastidiosi inestetismi sono provocati da una molteplicità di fattori e da una serie di concause, quali, ad esempio, disturbi della microcircolazione, invecchiamento cutaneo e aggressioni da parte di agenti atmosferici.

E’ bene ricordare che la formazione o l'accentuazione delle occhiaie possono essere favorite da una lunga serie di fattori e abitudini sbagliate: ad esempio, è stato evidenziato che il peggioramento delle occhiaie ha il picco al mattino o dopo un pasto salato, circostanze in cui si presentano con un colore violaceo più evidente e con dei contorni non ben definiti.

Nella maggior parte dei casi è possibile migliorare l’aspetto estetico attraverso alcuni rimedi pratici naturali, ad esempio con impacchi freddi, o tramite terapie cosmetiche o trattamenti estetici non invasivi, mentre nei casi più impegnativi o in grado di causare notevole disagio (anche solo psicologico) si scelgono terapie chirurgiche.