News

Novità per te dal mondo Dreamed

Cheratosi pilare

La cheratosi pilare è una comune "anomalia" cutanea definita dalla presenza di papule follicolari e eritemi ruvidi. Le lesioni si verificano principalmente sulla superficie delle braccia e delle gambe, talvolta, possono interessare anche il viso. L'ipercheratosi tende a migliorare nel periodo estivo anche se tendenzialmente, non si ha una risoluzione definitiva. L'ipercheratosi è da considerarsi per lo più una problematiche estetica e non patologica; in virtù di questo, non è stata individuata ad oggi una cura farmacologica definitiva.

Esistono diversi tipi di cheratosi:

  • Cheratosi pilare rossa atrofizzante: localizzata soprattutto nella zona delle orecchie e delle gote, che vengono colpite anche da rossore e infiammazione.
  • Cheratosi follicolare spinulosa decalvante di Siemens: si tratta di una malattia genetica rara che interessa soprattutto gli uomini e che porta all’ispessimento della cute, alla perdita di capelli (alopecia) e dei peli delle sopracciglia. Nella zona degli occhi possono presentarsi anche l’ispessimento delle palpebre e congiuntiviti cheratosiche.
  • Cheratosi pilare acquisita sintomatica: questa tipologia di cheratosi è collegata solitamente alla comparsa di altre forme di dermatosi di tipo infiammatorio.
  • Cheratosi pilare bambini: diversa dalla follicolite dei bambini - nella quale i follicoli piliferi sono soggetti a infezione causata da batteri, funghi o virus - solitamente la cheratosi pilare dei bimbi si manifesta sulle guance e sulle tempie.

Un importante aiuto può essere dato da uno scrub delicato settimanale sulle zone interessate ed un'abbondante idratazione quotidiana con creme ed emollienti specifici. 

Il medico potrebbe inoltre prescrivere un trattamento con isotretinoina, così come risultano utili i prodotti a base di acido lattico o urea.

L'uso di corticosteroidi per via topica, invece, può aiutare a contrastare le irritazioni.

Nei casi più gravi, il medico può anche prescrivere la somministrazione di retinoidi per via orale.
In alternativa al trattamento farmacologico, per eliminare le papule bollose tipiche della cheratosi follicolare, possono essere adottate misure microinvasive come la rimozione laser e la dermoabrasione.