News

Novità per te dal mondo Dreamed

Di cosa parliamo esattamente quando parliamo di botulino?

E’ un farmaco capace di bloccare momentaneamente e reversibilmente la contrazione muscolareNiente di definitivo, quindi, né di irreparabile. Il che basta, di per sé, a rasserenare anche i più scettici. A conquistarli definitivamente, poi, sono i risultati. Attraverso l’uso del botulino si possono correggere le rughe più profonde e visibili del viso, in quelle aree sottoposte a sollecitazioni continue, dove la pelle – naturalmente sottile – tende a segnarsi prematuramente.

 

Nella medicina estetica le iniezioni, o infiltrazioni, di tossina botulinica sono utilizzate per ridurre e attenuare le rughe di espressione. Si tratta delle rughe causate dalla ripetuta contrazione dei muscoli facciali che vengono attivati quotidianamente, spesso in maniera inconsapevole, soprattutto per manifestare le emozioni. Agendo direttamente sui muscoli responsabili della loro formazione, la tossina botulinica consente di distendere temporaneamente le rughe d’espressione, conferendo al viso un aspetto disteso e rilassato senza ricorrere all’intervento chirurgico.


Il meccanismo d’azione è semplice: la tossina botulinica interviene rilassando la placca neuromuscolare, da cui dipende la contrazione stessa del muscolo. Il vantaggio è duplice: la correzione del solco già presente, ma anche la prevenzione di nuovi segni. 


Aree d’elezione del trattamento con botulino sono i punti del viso segnati da solchi e profondi segni di espressione: parliamo principalmente di fronte e contorno occhi.

 

Il trattamento con botulino è da considerarsi “operatore-dipendente”: la scelta del medico cui rivolgersi è fondamentale. Occorre che abbia manualità e competenza, che conosca bene il farmaco e rispetti la mimica facciale della paziente. Fatte salve queste condizioni, iniettare botulino non presenta rischi.

Il trattamento con la tossina botulinica è effettuato in ambulatorio, iniettando dosi molto basse del farmaco nei muscoli facciali di cui si vuole indurre il rilassamento. Non è necessaria alcuna anestesia poiché le infiltrazioni, praticate con aghi sottilissimi, provocano solo un leggero fastidio, in genere ben tollerato.

Il numero di iniezioni dipende dalla grandezza dell’area su cui si deve intervenire e dal risultato che si vuole ottenere. In ogni caso, il trattamento ha una durata complessiva compresa tra i 10 e i 20 minuti.

Al termine della seduta si possono riprendere le normali attività. Basta avere l’accortezza di non massaggiare o strofinare le zone trattate e di evitare attività fisiche intense nelle 48 ore successive, per impedire la diffusione della tossina alle zone vicine.

Gli effetti dell’infiltrazione di tossina botulinica non sono immediati. I primi risultati possono essere apprezzati dopo 2-5 giorni, mentre l’effetto completo si manifesta all’incirca dopo 2 settimane, momento in cui viene eseguita una visita di controllo per verificare l’esito del trattamento e, eventualmente, effettuare piccoli ritocchi. I risultati non sono definitivi ma tendono a scomparire gradualmente nell’arco di 4 o 6 mesi.