News

Novità per te dal mondo Dreamed

LA PELLE MASCHILE

La pelle ha la stessa struttura di base e la stessa composizione nell'uomo e nella donna, ma mostra delle differenze fisiologiche, dovute fondamentalmente al diverso assetto ormonale.

Gli uomini presentano una maggior secrezione di ormoni steroidei rispetto alla donna. In particolare, fra gli androgeni, l'ormone più importante è il testosterone, responsabile di molte diversità delle caratteristiche fisiologiche nei due generi. Il testosterone determina l'entità dello spessore della cute, delle secrezioni sebacee e l'attività del follicolo pilifero.

La pelle dell'uomo possiede uno spessore maggiore, mediamente il 20%, rispetto a quella femminile, e una maggiore ricchezza di fibre, risultando dunque nettamente più densa e resistente, sia a livello dell'epidermide e dello strato corneo, sia a livello del derma, caratterizzato da una maggior densità delle fibre di collagene.

 

Tuttavia, lo spessore della pelle dell'uomo si riduce progressivamente con l'avanzare dell'età, mentre quello della pelle della donna resta più stabile fino all'età della menupausa, per poi diminuire drasticamente.

I segni dell'invecchiamento compaiono sul viso maschile in età più tarda rispetto alla donna, ma, una volta comparse, le rughe diventano rapidamente profonde e molto evidenti.

 

Sempre a causa dell'azione del testosterone, che stimola una produzione sebacea fino al doppio di quella femminile, la pelle maschile è più grassa e i follicoli pilo-sebacei maggiormente dilatati. Come conseguenza, è possibile osservare nell'uomo un più elevato contenuto in lipidi, quindi una maggior predisposizione alle impurità cutanee, alla follicolite e all'acne.

 

L'estensibilità della cute è identica negli uomini e nelle donne ma, dopo averla idratata, aumenta solo nelle donne e questa è una conseguenza del minor spessore del derma nelle donne rispetto agli uomini.

 

La pelle maschile, rispetto a quella femminile, presenta un colorito più spento, dovuto ad un minor rinnovamento cellulare, e più scuro, a causa sia di fattori ormonali, sia delle differenze nel contenuto di melanina, emoglobina e carotene.
 

Altra caratteristica della pelle maschile è la presenza di un sistema pilifero molto sviluppato. In particolare, la barba è costituita da circa 15.000 peli con una crescita media di 13,7 centimetri all'anno. La rasatura è un'operazione aggressiva poiché comporta una ripetuta rimozione di parte del film idrolipidico e degli strati superficiali dell'epidermide, causando alla cute, se mal eseguita o effettuata con strumenti e prodotti cosmetici non idonei, alterazioni del suo equilibrio con comparsa di fenomeni quali irritazioni, secchezza, micro-tagli, impurità e piccole infezioni.

 

Nonostante queste diversità, la pelle dell’uomo, allo stesso modo di quella femminile, per mantenere tonicità, luminosità ed idratazione richiede poche ma importanti abitudini cosmetiche!