fbpx

BETACAROTENE E TINTARELLA, UN MITO DA SFATARE

Il betacarotene è un pigmento di colore arancione che si trova in grandi quantità nella frutta e negli ortaggi colorati.

In particolare ne sono ricche le arance rosse, le fragole, le ciliegie, le prugne, le carote, le rape, i pomodori, ecc.

Il betacarotene è importante soprattutto perché si trasforma nella vitamina A (retinolo), preziosissima per i nostri tessuti perchè contribuisce a mantenere la pelle elastica, liscia e giovane.

Il betacarotene se viene assunto in modo intensivo si accumula nel tessuto adiposo e nella cute dando luogo al caratteristico colore arancione della pelle. Questa caratteristica fa pensare erroneamente che il betacarotene sia in grado di stimolare l’abbronzatura. In realtà esso non ha alcun effetto sulla produzione della melanina.

In commercio sono disponibili numerosi integratori a base di betacarotene; la loro assunzione ha la funzione di evitare la formazione di radicali liberi che l’esposizione al sole incrementa causando un più rapido invecchiamento della pelle, togliendole tonicità. Attenzione: non aspettarti di abbronzarti di più con questi prodotti.